4 Novembre

Nov 03 2013
(0) Comments

167 ragazzi lissonesi, tutti giovani, tutti morti lontano da casa…
Sono passati 95 anni … ma è nostro dovere ricordarli,
non per la gloria ma per la tragedia di essere morti in guerra…
ai nostri 167 ragazzi dedichiamo una poesia di un loro coetaneo inglese, morto quel 4 novembre 1918…


se tu potessi sentire, ad ogni sobbalzo, il sangue
che arriva come un gargarismo dai polmoni rosi dal gas,
ripugnante come un cancro, amaro come il bolo
di spregevoli, incurabili piaghe su lingue innocenti,
amico mio, tu non diresti con tale profondo entusiasmo 
ai figli desiderosi di una qualche disperata gloria,
la vecchia Bugia:
Dulce et decorum est 
pro patria mori.

Wilfred Owen

Leggi la poesia in lingua originale

Comments

comments

Leave us a comment