DENTRO I RIFIUTI

Jan 17 2014
(0) Comments

Il decreto Milleproroghe dello scorso dicembre ha rinviato di un anno la scelta sull’affidamento del servizio pubblico relativo alla raccolta, smaltimento e igiene dell’abitato. A Lissone, dopo un acceso dibattito interno alla maggioranza che nulla c’entra con scelte coraggiose, ma che voleva entrare nel merito di una visione più ampia e meno campanilistica della gestione dei rifiuti, tutta la discussione viene rinviata di un anno.
Ma Lissone non sta a guardare, o meglio una parte importante della maggioranza politica che sostiene questa amministrazione, ovvero, il Partito Democratico, su iniziativa di alcuni membri della Direzione e della Segreteria provinciale sta definendo in queste settimane un ciclo di incontri per cercare di comprendere meglio la situazione dei rifiuti in Brianza e per cercare di dare risposte efficaci nella logica dello sviluppo di nuove pratiche per ridurne il consumo, per individuare economie di scala per far pagare meno il servizio di raccolta, smaltimento e pulizia delle strade ai cittadini e per riflettere su quale “ciclo integrato dei rifiuti” sia più rispondente alle esigenze del territorio brianzolo.
Il primo di questi incontri si terrà a Monza al Binario 7 mercoledì 29 gennaio alle ore 21.00. Titolo dell’incontro “La prospettiva Rifiuti Zero”. Tra gli ospiti Enzo Favoino della Scuola Agraria di Monza, Mirko Tutino, membro della Direzione nazionale PD e Assessore provinciale all’ambiente di Reggio Emilia e il nostro Giovanni Angioletti, Assessore all’Ambiente di Lissone che illustrerà i risultati della sperimentazione della raccolta con sacchi dotati di microchip (RFID), avviata sul nostro territorio.

Comments

comments

Leave us a comment