IL «CONTROLLO DI VICINATO» DIVENTA VISIBILE

Mar 02 2016
(0) Comments

Comunicato stampa Comune di Lissone

Sabato 5 marzo alle 11 in via Giotto – alla presenza del Sindaco Concettina Monguzzi, del Comandante della Polizia Locale Ferdinando Longobardo, del Luogotenente Roberto Coco, comandante della stazione dei Carabinieri di Lissone e di Camillo Redaelli, responsabile per Monza e Brianza dei gruppi di «Controllo del Vicinato» – si inaugura ufficialmente l’attività del primo «Gruppo di Vicinato» cittadino con la posa degli appositi cartelli di dissuasione.Il «Controllo di Vicinato» è un’iniziativa di volontariato che mira alla prevenzione dei piccoli reati «di strada» (furti, truffe, vandalismi, eccetera) attraverso la solidarietà attiva dei residenti stessi, che durante le loro normali attività contribuiscono anche a sorvegliare il proprio quartiere e – nel caso – attraverso un referente richiamano l’intervento delle forze dell’ordine. In Italia sono già circa 200 i Comuni che lo praticano con successo e anche Lissone ha cominciato a introdurlo un anno fa.

Il primo gruppo lissonese si è costituito appunto nel quartiere «Da là dal punt» e precisamente in via Giotto e dintorni (vie Vasari, Cimabue, Bramante, Guarenti, Sala); può già contare su 26 aderenti che si tengono in contatto tramite mail. In questi primi mesi di attività i risultati sono interessanti: sono state raccolte 16 segnalazioni degne di nota, tutte inviate alla Polizia Locale e ai Carabinieri per essere visionate; si va dai sospetti su venditori porta a porta non autorizzati ai tentativi di furto, ma c’è stata pure una segnalazione di scasso in appartamento e un’altra che ha effettivamente sventato un furto nei box. In qualche caso sono stati segnalati anche comportamenti scorretti per schiamazzi o parcheggi che intralciavano la viabilità.

«Il percorso è ancora lungo – dichiara il consigliere comunale Giancarlo Castoldi, tra le anime dell’iniziativa – ma andiamo avanti sperando di coinvolgere sempre più persone in altri quartieri. Il posizionamento dei cartelli in via Giotto è un atto simbolico anche in questo senso, può dare visibilità a un progetto che vorremmo attecchisse nel resto di Lissone. Il Controllo di Vicinato non è solo un tentativo di presidiare il proprio quartiere, collaborando fattivamente con le forze dell’ordine, ma anche e soprattutto lo sforzo di riallacciare il tessuto sociale tra i membri della propria comunità».

Ora i grandi cartelli gialli comunicheranno a chiunque che la zona è abitata da un vicinato attento e consapevole di ciò che avviene all’interno della propria area, dissuadendo eventuali malintenzionati. Gli altri quartieri interessati all’iniziativa possono rivolgersi al coordinatore cittadino dell’iniziativa, il consigliere comunale Massimo Mauri (consigliere21@comunedilissone.it ), oppure al referente operativo, il Comandante della Polizia Locale.

Ladro

Comments

comments

Leave us a comment