Lissone deve tornare al centro del mondo del design

Jan 11 2014
(0) Comments

La valorizzazione dell’ingresso alla città, in Via Carducci, che prevede la realizzazione di un opera finanziata dalla Regione e dalla Camera di Commercio, meriterebbe più rispetto. Primo perché si tratta del primo passo di un progetto molto più ambizioso che vuole riportare l’attività economica e produttiva della nostra città al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale. Un progetto finanziato dal bando regionale che si è aggiudicata l’amministrazione lissonese con il DUC per la proposta ritenuta evidentemente all’altezza.
Non è un arco di trionfo: chi lo dice, ma soprattutto chi lo scrive a caratteri cubitali rasenta la malafede.
Sono stra-contento che le associazioni dei commercianti e degli artigiani presenti alla presentazione del progetto lo abbiano valutato positivamente e che vogliano insieme perseguire gli obbiettivi comuni: questa unità di intenti è intanto una felice novità per questa città. I dati preoccupanti riferiti alla nostra economia dovrebbero far preoccupare, tralasciare le polemiche e ci dovrebbero far remare tutti insieme, sia chi ne è più convinto, sia chi ne è meno convinto. Le starnazzarie che si sentono e si leggono in ogni dove, lasciano il tempo che trovano.
Quello di riportare Lissone al centro del mondo nel campo del design è un progetto ambizioso, i primi passi sono certamente faticosi, e la strada sarà lunga e dissestata.
Nessuno sa se ce la faremo e come ce la faremo.
Solo se sapremo stare tutti uniti, riusciremo a superare tante difficoltà.

Giancarlo Castoldi

Comments

comments

Leave us a comment