Lissone ora è una città cardioprotetta

Oct 16 2015
(0) Comments

Il progetto “Lissone Città cardioprotetta”, avviato nel 2013, aveva l’obiettivo di incentivare e diffondere la pratica sportiva in sicurezza.
Il progetto, nato sulla spinta di Territori di Sport, un protocollo d’intesa tra molti comuni della Provincia di Monza e Brianza sorto proprio per condividere politiche comuni sullo sport, aveva lo scopo di agevolare le società sportive nella messa in sicurezza degli impianti sportivi  comunali.

Dopo aver dotato tutte le palestre scolastiche di un defibrillatore, l’attenzione si è rivolta ad altri luoghi “pubblici” della città, ritenuti particolarmente sensibili per l’installazione dei DAE sul territorio comunale: il municipio, l’interno di Palazzo Terragni, Piazza IV novembre (biblioteca), Piazzale Umiliati (mercato), il Bosco Urbano, la stazione ferroviaria.
Pertanto, attraverso importanti accordi con Gelsia Reti e Croce Verde Lissonese, siamo riusciti a ottenere la fornitura e relativa manutenzione di ben cinque defibrillatori posizionati in punti strategici della città: Gelsia Reti ha fornito gratuitamente le quattro apparecchiature per Palazzo Terragni, Piazza IV novembre, Piazzale Umiliati e Bosco Urbano; Croce Verde il defibrillatore per la sede municipale.

Grazie ai pendolari lissonesi, ai panificatori e pasticceri, ai cittadini e commercianti, nonché con la devoluzione dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali, che da ottobre fino a dicembre 2014 hanno sostenuto la campagna promossa dall’amministrazione, si è raggiunto l’obiettivo di installare un defibrillatore in presso la stazione FS.

In sintesi le tappe del percorso di “Lissone Città cardioprotetta”.

– Come primo passo, in collaborazione con Croce Verde Lissonese, è stato organizzato a fine 2013 un corso di primo soccorso rivolto alle associazioni sportive, con 70 partecipanti.

Secondo corso teorico/pratico nel 2014, specificamente dedicato all’utilizzo del defibrillatore, che ha visto la partecipazione di 130 persone in rappresentanza di 23 associazioni sportive. Si è poi provveduto all’acquisto di dodici defibrillatori, che sono stati collocati negli impianti sportivi (palestre e campi di calcio), a disposizione quindi sia delle associazioni sportive, che ne curano la manutenzione, sia delle scuole in orario didattico.

Nel 2015 si è svolta una nuova edizione del corso sull’utilizzo dei defibrillatori, organizzato con Croce Verde Lissonese e proposto al personale delle scuole, gratuito come i precedenti, che ha formato 62 persone. Infine, i due recenti comodati e l’acquisto del defibrillatore per la stazione.

Naturalmente il progetto non finirà qui, ma proseguirà con corsi di sensibilizzazione all’uso corretto del DAE e di informazioni sul primo soccorso.

Elio Talarico
Vicesindaco e Assessore allo Sport, Cultura e Marketing territoriale di Lissone

cardio

 

Comments

comments

Leave us a comment