Manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo

Jan 15 2013
(0) Comments

Erano una cinquantina gli amministratori locali presenti alla conferenza stampa di lunedì 14 gennaio a Milano, indetta dalla Lega per le autonomie e Terre di mezzo a sostegno della legalità e contro il gioco d’azzardo. Moltissime amministrazioni avevano già sottoscritto il Manifesto che vede i sindaci impegnati in prima linea, organizzarsi in rete, consapevoli che insieme si è più forti e si può contrastare la diffusione del gioco d’azzardo.

Manifesto-Sindaci

 

 

 

 

Lissone presente alla conferenza stampa con il Sindaco Concettina Monguzzi e il consigliere comunale del PD Giancarlo Castoldi ha aderito al manifesto consapevole di essere ancora un po’ in ritardo rispetto a tante realtà in cui è stata approvata una delibera o un regolamento sulle sale da gioco.

A Lissone in uno dei prossimi consigli comunali si discuterà della mozione presentata dai consiglieri di maggioranza per contrastare le dipendenze derivate dal gioco d’azzardo, lecito e illecito; puntando sulla sensibilizzazione dei danni provocati da questa patologia ad adolescenti, anziani, esercenti e cittadini, puntando molto sui continui controlli da parte delle Forze dell’Ordine relativi alla regolarità dello svolgimento del gioco.

Il problema di fondo rimane la discrasia dei sindaci e lo Stato: i primi si ritrovano richieste di aiuto e situazioni spesso drammatiche da affrontare, mentre lo stato si piega alle pressioni di lobby senza scrupoli in grado di fare il bello ed il cattivo tempo in ambito legislativo. Per questo chiediamo con forza ai nostri rappresentanti che siederanno sui banchi del Parlamento e in Regione, ora candidati, di prendere a cuore questa importante battaglia e dare agli enti territoriali strumenti in grado di contrastare efficacemente questo fenomeno.

Download (PDF, 1.74MB)

Comments

comments

Leave us a comment